PER RICEVERE LA NEWSLETTER PER CONTATTARCI
SCRIVI ALLA REDAZIONE | SEGNALA AD UN AMICO | STAMPA

News :: 2010


Prosolidar in Abruzzo. Deliberati i progetti cui destinare i 770.000 euro raccolti.

Grazie a tutte e tutti da parte nostra e da parte dei nostri amici abruzzesi.
Attivit sportive per bambini, centri sociali per anziani, la sede dell'Unione Italiana Ciechi, un centro per immigrati e iniziative a favore degli universitari: queste le destinazioni dei fondi raccolti Grazie ai colleghi del comitato dell'Abruzzo, che hanno proposto i progetti al Comitato di gestione, è stato possibile definire il piano di intervento per la destinazione dei fondi raccolti.

Il progetto principale riguarderà la costruzione di una tensostruttura che ospiterà la scuola di minibasket dell'Aquila. Un'associazione di disabili potrà usufruire della palestra, alternandosi con la scuola e potrà altresì essere ospitata l'Associazione L'Aquila per la vita, particolarmente apprezzata da tutta la città e che si occupa di malati terminali, una organizzazione di volontariato che collabora da molti anni con la scuola.

Un Centro sociale per anziani a Placanica, un paesino della cintura dell'Aquila, dimenticato dagli aiuti pubblici. Gli anziani avevano costruito intorno al loro centro una rete sociale, di solidarietà, di iniziative che non vanno disperse, patrimonio culturale di una popolazione che trova naturale la piena integrazione della comunità.

La sede provinciale dell'Unione Italiana Ciechi, che conta circa 40 operatori che assistono questi cittadini che nel dramma del terremoto hanno perso ogni punto di riferimento. La sede sarà costruita con il contributo tecnico e operativo di Terre des Hommes Italia, che mette a disposizione il suo know how di realizzazione di progetti in tempi brevi. Prosolidar ne ha già avuto diretta e positiva esperienza con i progetti in Indonesia e in Colombia.

Un centro di informazione e sostegno per immigrati, anche esso spazzato via dal terremoto, che svolgeva un'opera essenziale per assistere e sostenere i lavoratori e le lavoratrici immigrati dai Paesi extracomunitari.

Un iniziativa a favore degli studenti universitari dell'Aquila, da realizzare con la Università per offrire attività di supporto alla didattica e alle necessità dei giovani studenti.

Fasce sociali deboli od emarginate. Le nostre categorie di riferimento. Nei prossimi giorni saranno definite e sottoscritte le convenzioni con le Organizzazioni proponenti.

Prosolidar tornerà all'Aquila il 6 Aprile, nell'anniversario del terremoto, per la posa della prima pietra di tutte queste iniziative di ricostruzione. Abbiamo preso questo impegno con tutti coloro, cittadini e colleghi, che hanno generosamente consentito la realizzazione di questi progetti. Vogliamo fermamente mantenerlo.

Edgardo Maria Iozia

Presidente di Prosolidar