Evoluzione del progetto Emergency negli anni

Siamo quasi al traguardo: dopo 3 anni dall’inizio dei lavori di cantiere, il nuovo Ospedale di Chirurgia Pediatrica in Uganda è ormai arrivato alla fine dei lavori.

A causa della pandemia di Covid-19 e delle conseguenti misure restrittive messe in atto da diversi Paesi, tra cui l’Italia e l’Uganda, l’avvio delle attività – previsto per aprile 2020 – è rimandato alla seconda metà dell’anno. Parte del personale internazionale che era già arrivato in Uganda per la fase di avvio del progetto è stato riassegnato in Italia, per sostenere la risposta di EMERGENCY alla crisi Covid-19.

Intanto i lavori strutturali sono stati completati, così come gli allestimenti e gli arredi. Le ultime finiture saranno completate nel corso dell’estate, mentre stiamo effettuando i primi colloqui per la selezione dello staff nazionale. La struttura accoglierà i primi pazienti il prima possibile.

Di seguito una photo gallery che percorre le tappe più importanti del progetto:

OTTOBRE 2017 - GENNAIO 2018

 

FEBBRAIO 2018 - OTTOBRE 2018

 

NOVEMBRE 2018 - MAGGIO 2019

 

GIUGNO 2019 - MAGGIO 2020

Approvati 37 nuovi progetti

Sono stati esaminati i nuovi progetti pervenuti alla Fondazione e, dopo un attenta analisi, ne sono stati approvati 37 per un finanziamento complessivo di 895.176,79 euro.

Questo è l’elenco delle associazioni finanziate:

  • Interlife Onlus - "Post-emergenza e riscatto della comunità degli Intoccabili colpita dal ciclone Gaja" (India)
  • San Camillo - Società Cooperativa Sociale.    "E.C.G. – E…Curati Gratis"    (Foggia)
  • Le imprese di Pinocchio (ETS) - "Pinocchio a fumetti – L’integrazione nelle scuole Primarie" (Pistoia)
  • Circolo Arci Barabini  - "Divercucina"  (Genova)
  • MAPS Cooperativa Sociale    "Contrasto all’emarginazione sociale ed economica degli ex bambini soldato dell’LRA e i loro figli" (Uganda)
  • Fondazione Mission Bambini    "REM TK - Rete Educativa Multiservizi"    (Catania)
  • AGbD Associazione Sindrome di Down onlus   " La solidarietà si fa strada"    (Verona)
  • CUAMM  -  "Assistenza clinica intensiva alle complicanze ostetriche presso l’ospedale di Pujehun "  (Sierra Leone)
  • ASEOP ODV  -   "Un Ponte per la Vita Italia"   (Paraguay)
  • La casa di Cristina  -  "INSIEME...PIU' SPECIALI"    (Abruzzo)
  • Sinergia Onlus    "Sostegno integrale ai ragazzi di strada di Lima" (Perù)
  • P. C. Valdiezza ODV  -   "Implemento dotazioni Gruppo cinofilo"    (Veneto)
  • Solleva Società Cooperativa Sociale    "PROGETTO CO2"   (Lombardia)
  • Namastè Cooperativa Sociale Onlus    "Un fiorino per ZeroPerCento"    (Milano)
  • La goccia Onlus    "Realizzazione di un orfanotrofio nominato ‘’WEND-DAABO’’ (DIO TI HA SCELTO), presso il comune rurale di Ziniare nell’Arcidiocesi di Ouagadougou"   (Burkina Faso)
  • Mawaki Malaika Onlus    "Tembea"    (Tanzania)
  • Scuola Minibasket L'Aquila    "Il nostro futuro, i nostri ragazzi"    (L'Aquila)
  • Centro Ares    "New roads: percorsi di cambiamento per uomini autori di violenza domestica"    (Bassano del Grappa - VI)
  • Cooperazione Internazionale Sud Sud – CISS    "Intervento di empowerment della donna in area rurale e rafforzamento della sicurezza alimentare in alcune comunità a Nord di Chinandega" (Nicaragua)
  • L'abbraccio    "Terapie, sport e interventi innovativi per il sostegno ai minori con disturbi dello spettro autistico"    (Milano)
  • Associazione Italiana Persone Down ONLUS Pisa    "Favorire percorsi di inclusione sociale a favore dei giovani con sindrome di Down"   (Pisa)
  • SOLIDARITE ONG    "Una scuola a Godomey: un progetto di crescita umana e di autonomia  locale"    (Benin)
  • AVAD Arezzo    "La cura di sé, degli altri, del mondo"    (Arezzo)
  • Associazione Bambinisenzasbarre Onlus   " I legami familiari alla prova del carcere - potenziamento degli interventi milanesi a tutela dei diritti dei bambini con genitore detenuto e a sostegno della genitorialità in carcere"   (Milano)
  • Associazione C.I.A.O. Onlus   " Happy Saturdays: una rete milanese per offrire opportunità educative, ricreative, culturali e sociali ai bambini con madre detenuta"    Milano
  • Handicap.. Su la Testa    "Sulla strada verso l'autonomia: trasporti e sostenibilità"    (Milano)
  • B.plano Cooperativa sociale ONLUS    Dalla A alla Z: un progetto per "non lavarsene le mani"    (Varese)
  • Change Onlus    "Un Ospedale per Ampefy-Andasibe"    (Madagascar)
  • SportFund    “+SPORT 2.0”    (Bologna)
  • Colomitalia APS     “Casa Estudiantil a tutta forza!”    (Bolivia)
  • YouAble    "PAOLA BIOCCA PROJECT 2020"    (Giordania)
  • ICEI - Istituto Cooperazione Economica Internazionale    "Sicurezza Alimentare e Nutrizionale per le comunità vulnerabili ai cambiamenti climatici in Zambezia"    (Mozambico)
  • ENGAGEMENT POUR LA CHARITE O.N.G.    Un lavoro che dona dignità    (Repubblica Democratica del Congo)
  • Associazione MOLISESORRISO onlus    Rete contro la povertà educatica    (Campobasso)
  • CBM Italia    Supporto al Centro Oculistico dell’ospedale Ruharo  (Uganda)
  • Istituto per la Cooperazione Universitaria    Aumentare la disponibilità di cibo e l'accesso alla salute e alla nutrizione in 10 comunità indigene di Chimaltenango   (Guatemala)
  • Cooperativa Sociale Mentelocale     Laboratorio multimediale in comunità    (Arezzo)

Sono stati inoltre stanziati 15.000 euro per l'acquisto di moduliti abitativi a favore delle popolazioni albanesi colpite dal recente terremoto.

 

Con UNHCR in supporto delle popolazioni Siriane

Dall’inizio delle operazioni militari nel Nord-Est della Siria oltre 160.000 persone sono scappate per mettersi in salvo dai bombardamenti e dagli scontri a fuoco tra forze di terra. Tra i civili in fuga vi sono almeno 70.000 bambini. Ad oggi, la maggior parte degli sfollati provengono da Ras al-Ain (nel governatorato di Al-Hassakeh) and Tell Abiad (nel governatorato di Ar-Raqqa), entrambe città vicine al confine con la Turchia. A rendere, se possibile, la situazione ancora piú drammatica, vi é il fatto che in questa area, molte famiglie hanno vissuto piú volte l’esperienza di essere state sfollate. Sono persone duramente provate da 8 anni di conflitto e prive ormai di ogni risorsa materiale.

54 operatori umanitari dell’UNHCR sono al lavoro nei dintorni di Qamishly e si sta tentando di aumentare ulteriormente il personale in questa area. I primi interventi hanno riguardato la distribuzione di beni di prima necessità agli sfollati e la presenza negli accampamenti e nelle comunità locali che stanno ospitando le famiglie in fuga, al fine di comprendere i bisogni specifici delle persone più deboli e quali siano le priorità. Fin qui, siamo riusciti a raggiungere circa 32 mila persone. In particolare, ad Al-Hassakeh e a Tal Tamer abbiamo distribuito coperte e altri beni di prima necessità a circa 20.250 persone in tre accampamenti e a 11.550 persone rifugiate in alloggi collettivi. In collaborazione con associazioni locali, sosteniamo l’operativitá di 8 centri comunitari nella zona di Al-Hasakeh, dei quali due nel campo sfollati di Al-Holx. Nel campo è stata organizzata la distribuzione di tende per le famiglie, pasti caldi, acqua, coperte ed altri beni di prima necessità. Inoltre, è stata fornita anche l’assistenza medica e psicologica a tutti quelli che ne avevano bisogno. Ad oggi si stima che saranno necessari 31,5 milioni di dollari per rispondere a questa crisi umanitaria.

La donazione di 50 mila euro disposta dalla Fondazione Prosolidar contribuirà a soccorrere le famiglie siriane costrette alla fuga, rispondendo ai loro bisogni piú urgenti.

Di seguito il comunicato stampa di UNHCR

unhcr2019 FOTO 1 RF2254629.b unhcr2019 FOTO 2 RF2254628.b unhcr2019 FOTO 3 RF2253882

Premio Speciale di ANT per Fondazione Prosolidar

In occasione del Premio Eubiosia 2019, svoltosi il 13 novembre a Bologna, a Fondazione Prosolidar è stato conferito il Premio Speciale agli Ambasciatori della Solidarietà per ANT.

premio eubiosia 2019 795

Questo, assieme ad altri, il riconoscimento che la ANT dedica ogni anno alle imprese e alle realtà che si sono distinte per il proprio impegno a sostegno della sua mission; questa volta ancora più significativo perchè intitolato alla memoria del fondatore, il professor Franco Pannuti che oltre 40 anni fa immaginò, in anticipo sui tempi, un modello di assistenza sanitaria domiciliare che coniugasse eccellenza professionale, personalizzazione delle cure e umanità, a tutela della dignità della vita di ogni paziente oncologico in tutte le fasi della malattia.

Di seguito i link per approfondimenti sull'evento:

Il comunicato stampa: https://ant.it/premio-eubiosia-franco-pannuti-2019/

la pagina web di ANT: https://ant.it/sostenitori-ant/premio-eubiosia/premio-eubiosia-2019/

la galleria fotografica completa: https://ant.it/gallery/premio-eubiosia-bologna-novembre-2019/

 

Decima edizione Premio Teresa Sarti Strada 2019 - 2020

 

10ª edizione del "Premio Teresa Sarti Strada" Bando di concorso per le scuole primarie, anno scolastico 2019/2020

La Fondazione Prosolidar con Emergency e con la collaborazione di Scuola Minibasket L’Aquila, promuove, la decima edizione del Premio Teresa Sarti Strada.

Il concorso si rivolge a tutti gli studenti delle scuole primarie che possono partecipare con elaborati grafici o multimediali.

Il tema di questa edizione è il futuro. I bambini sono invitati a riflettere – individualmente o in gruppo con i compagni – su un futuro costruito su valori positivi come la pace, la solidarietà, i diritti umani e la giustizia sociale.

Gli elaborati dovranno essere inviati all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  entro le ore 14:00 del 31 marzo 2020.

È necessario inviare una mail di richiesta all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. con oggetto: partecipazione Premio Teresa Sarti Strada 2019-2020.
Alla mail di richiesta dovrà essere necessariamente allegato il Modulo di partecipazione (compilato e firmato in ogni sua parte) e l’elenco degli alunni in formato Word o Pdf.

Alla richiesta seguirà una mail di conferma e un link (non automatico) per permettere l’upload istantaneo degli elaborati. Lo stesso indirizzo diventerà il contatto di riferimento per tutte le successive comunicazioni.
Farà fede la data di upload dell’elaborato per verificare l’avvenuto invio entro i termini stabiliti dal presente bando.

Le scuole vincitrici riceveranno un buono del valore di 800 euro da spendere in materiale didattico, quale riconoscimento per il lavoro svolto.

Tutte le informazioni relative al concorso sono contenute nel bando, qui di seguito il link per scaricarlo nella versione integrale e sintetica.

Per ulteriori approfondimenti e per scaricare le due versioni del bando cliccare sul seguente link

 

 

 

Prosolidar per il terremoto Centro Italia

Raccolti oltre 1,2ML di euro: ecco i risultati
Ricostruzione della scuola e asilo d’infanzia "Norcia Rinasce", distrutta in seguito al terremoto.
Inaugurata il 22 dicembre 2016.
La struttura antisismica ha l'obiettivo di ricostruire i luoghi di aggregazione di cui ha strettamente necessità il territorio comunale per ripartire dopo i disastrosi eventi sismici. Inaugurata il 1 giugno 2018.
Realizzata una struttura antisismica per ospitare il municipio e la scuola per l'infanzia
Inaugurata il 27 settembre 2019

Montereale, 27 settembre 2019 - Inaugurata Casa Comunale e Scuola e per l’Infanzia

                                                                            

Leggi i dettagli del progetto

Il sisma del 30 ottobre 2016 aveva reso inagibili sia la Casa comunale che la scuola per l’ infanzia del Comune di Montereale.

La Fondazione Prosolidar, subito dopo il disastroso evento, deliberò di finanziare la ricostruzione dei due edifici tramite una raccolta fondi dedicata rivolta ai lavoratori ed alle aziende del settore credito.

Il nuovo fabbricato riunisce in un unico complesso le due precedenti strutture fondamentali per la vita della comunità.

La cerimonia si è svolta con il rituale taglio del nastro da parte del Sindaco Massimiliano Giorgi e del Presidente della Fondazione Prosolidar Giancarlo Durante “assistiti” da uno stuolo di bambini al loro primo giorno nella nuova scuola. A seguire, il Parroco di Montereale, Don Serafino Lo Iacono, ha benedetto la struttura.

All’inaugurazione della stessa, realizzata con rigidi criteri antisismici e di efficienza energetica dalla ditta Rubner e da maestranze locali, hanno partecipato l’Onorevole Stefania Pezzopane e la Senatrice Gabriella Di Girolamo, oltre all’Assessore regionale Guido Quintino Liris.

Questo nuovo intervento non rappresenta la sola realizzazione finanziata dalla Fondazione nei territori del “cratere”. Precedenti interventi, infatti, avevano riguardato la ricostruzione della Scuola per l’Infanzia di Norcia e del Centro aggregativo di Montereale.

Alle suddette iniziative vanno poi aggiunte le altre già sostenute da Prosolidar in occasione del terremoto dell’Aquila nel 2009 con la realizzazione del PalaAngeli Prosolidar, del Centro Anziani di Paganica e l’acquisto della Sede dell’Unione Italiana Ciechi.

Grande è stata la partecipazione delle famiglie con tanti bambini che non saranno più sottoposti ai disagi conseguenti alla provvisorietà che è seguita al sisma. E’ stata una bellissima festa che ha rappresentato per la popolazione di Montereale un importante passo avanti verso un ritorno alla normalità che tutti auspicano in tempi brevi.

Scarica il comunicato stampa

http://www.ilcentro.it/l-aquila/nuova-scuola-festa-a-montereale-1.2299383

http://www.radiolaquila1.it/politica/item/45191-domani-inaugurazione-scuola-dell-infanzia-e-sede-comunale-donate-da-prosolidar

https://www.askanews.it/economia/2019/09/23/abruzzo-prosolidar-onlus-inaugura-struttura-a-montereale-aq-pn_20190923_00099/

 

 

 

 

Taranto, 26 settembre 2019 - Fondazione ANT

COMUNICATO STAMPA ANT - Taranto 26 settembre 2019

Salute e qualità di vita a Taranto

Grazie al sostegno di Fondazione con il SUD e Fondazione Prosolidar,
ANT si mette in rete con altri enti non profit
per garantire assistenza medica domiciliare, più servizi ai malati di tumore e prevenzione oncologica

Si stima che in Italia le nuove diagnosi di cancro siano 1.000 ogni giorno: la malattia oncologica è molto presente nella realtà quotidiana degli italiani, portando da un lato un forte bisogno in termini assistenziali e dall’altro un’urgenza di azioni volte alla prevenzione. Una situazione che si accentua in alcuni territori dove si registra un preoccupante aumento di casi oncologici e di problematiche legate alla salute. È il caso del territorio tarantino, noto per indici allarmanti relativi alle malattie oncologiche, come rilevato anche dal recente rapporto Sentieri - Studio epidemiologico nazionale dei territori e degli insediamenti esposti a rischio da inquinamento: L’aggiornamento dell’analisi della mortalità relativo al periodo 2006-2013 evidenzia tra i residenti eccessi di rischio, della mortalità generale e per grandi gruppi, rispetto a quanto si osserva nel riferimento. Nella popolazione residente (uomini e donne) risulta aumentato anche il rischio di decesso per le patologie considerate a priori come associate all’esposizione industriale specifica del sito in particolare per il tumore del polmone, mesotelioma e per le malattie dell’apparato respiratorio.

È in queste zone in particolare che l’assistenza al malato e la prevenzione della malattia stessa, diventano urgenti. Grazie al progetto “Salute e qualità di vita a Taranto”, supportato da diversi sostenitori tra cui Fondazione con il SUD e Fondazione Prosolidar, una rete di enti non profit con capofila Fondazione ANT, si unisce per far fronte alla malattia oncologica a Taranto e nella sua provincia, con particolare attenzione verso i quartieri sovraesposti ad agenti contaminanti e con un contesto sociale difficile, quali i Tamburi e Paolo VI .

ANT opera in Puglia dalla fine degli anni Ottanta, in risposta a una precisa esigenza espressa dal territorio – commenta Raffaella Pannuti, presidente di Fondazione ANTTaranto è da sempre una delle nostre priorità. Qui cerchiamo di portare il nostro contributo in termini di assistenza, per alleviare le difficoltà di chi è colpito dalla malattia: con otto medici, 11 infermieri e 2 psicologi abbiamo assicurato assistenza a 945 sofferenti nel solo 2018, complessivamente oltre 12.300 da quando abbiamo iniziato trent’anni fa. In questo percorso siamo davvero lieti di poter contare oggi anche sull’alleanza con altre realtà non profit e sul sostegno di Fondazione con il Sud e Fondazione Prosolidar per amplificare le sinergie già in essere con il pubblico e la ASL.

Il progetto, partito il primo luglio scorso e attivo per tre anni, toccherà proprio gli ambiti dell’assistenza domiciliare e della prevenzione oncologica.

In questo contesto l’équipe medico-specialistica ANT proseguirà l’attività di assistenza: si stima che ogni anno saranno assistiti 900 pazienti (complessivamente: 2.100 assistiti nel corso dei 3 anni di progetto), con un indice di nuovi entrati in assistenza di 600 persone all’anno.

Si arricchiscono i servizi a disposizione dei pazienti e delle famiglie. Sarà infatti avviato sul territorio di Taranto il Servizio PICC – ANT ossia la possibilità di posizionare a domicilio un accesso venoso semi-permanente all’altezza del braccio utilizzato per facilitare la somministrazione di terapie endovenose, trasfusioni e supporto nutrizionale, eliminando in sostanza la necessità di ripetute punture venose. Il posizionamento del PICC a domicilio evita al malato – e ai suoi familiari – di doversi recare appositamente in una struttura ospedaliera, e consente di restare nel comfort della propria casa pur mantenendo tutti gli standard di sicurezza e di appropriatezza previsti dai protocolli internazionali.

Grazie alla Cooperativa Sociale Il Ponte, sarà attivato il servizio di assistenza tutelare: i malati oncologici, soprattutto se in fase avanzata o avanzatissima, sono spesso allettati e frequentemente necessitano di supporto per le pratiche di movimentazione e di un aiuto professionale nella cura della propria igiene.

Inaugurazione Del Municipio E Della Scuola Per L’infanzia

Il sisma del 30 ottobre 2016 ha reso inagibili e non recuperabili sia la Casa Comunale che la Scuola per l’Infanzia del Comune di Montereale.

La Fondazione Prosolidar, subito dopo il disastroso evento, deliberò di finanziare la ricostruzione dei due edifici, tramite una raccolta fondi dedicata.

Il nuovo fabbricato, che riunisce in un unico complesso due strutture fondamentali per la vita della Comunità, sarà inaugurato Venerdì 27 settembre alle ore 11,30.

Interverrano il Sindaco del Comune di Montereale, il Presidente e il Vicepresidente di Fondazione Prosolidar, assieme personalità civili e religiose.

Comunicato Stampa

montereale municipio

Aggiornamenti dall'Ospedale di Emergency in Uganda - Ottobre 2019

Ottobre 2019

Dopo due anni e mezzo di lavoro, il nuovo Centro di eccellenza in chirurgia pediatrica di EMERGENCY a Entebbe, in Uganda è quasi pronto. Roberto, Giorgio, Raul, Claudio e Marcello nel seguente video raccontano la storia di questo progetto e di come i principi dell’architettura e della medicina si fondano insieme per generare un unico messaggio: quello di pace.

videoEmergency

Il complesso ospedaliero è costituito da un edificio principale che si sviluppa su due livelli per un totale di 9.000 mq, con una capienza fino a 80 posti letto. Principali elementi della struttura ospedaliera saranno: 3 sale operatorie, 1 sala di sterilizzazione, terapia intensiva (6 letti), terapia sub-intensiva (16 letti), corsia di degenza (50 letti), 1 reparto emergenza, 6 ambulatori, radiologia, laboratorio e banca del sangue, TAC, farmacia, amministrazione, servizi ausiliari, foresteria per i pazienti stranieri. Le attività ambulatoriali e di pronto soccorso garantiranno sia un corretto triage dei pazienti che un continuo follow-up post-operatorio.

 

Approvati 16 nuovi progetti

Sono stati esaminati i nuovi progetti pervenuti alla Fondazione e, dopo un attenta analisi, ne sono stati approvati 16 per un finanziamento complessivo di 373.455,85 euro.

Questo è l’elenco delle associazioni finanziate:

  • Abba Onlus - "Progetto Pakistan" (Pakistan)
  • Mais Onlus - "Gestione emergenze sanitarie e assistenza domiciliare a Mahamba" (Swaziland)
  • Handicap su la testa - "Vacanze solidali: esperienze fuoriporta per giovani con disabilità intellettive e giovani volontari" (Milano)
  • Onlus Gulliver Pesaro - "Bottega del dono" (Pesaro)
  • Cerradi Onlus - "Smart Space" (Trieste)
  • Arci Toscana - "BAMBINI AL CENTRO II" (Libano)
  • A.S.D. Giulio Verne Scherma - "Insuperabili con la scherma" (Roma)
  • Fondazione Comunità del Salento Onlus - "Ri-partenze in Salento" (Provincia di Lecce)
  • Energia per i diritti umani - "Sostegno a scuole materne" (Senegal)
  • Fondazione Oltre il Labiritno - "Autismo 365" (Provincia di Treviso)
  • Itaca Firenze - "Club Itaca: programma di riabilitazione sociale per giovani con gravi malattie psichiatriche" (Firenze)
  • Associazione Filippo Neri - "Ancora Insieme: a favore di ragazzi e adolescenti in difficoltà" (Roma)
  • Alliance for African Assistance Italy - "CIBUS – Gli Chef di domani" (Roma)
  • SoleTerre - "Aver cura di sé per aver cura degli altri" (Pavia)
  • APGM - "Migliorare la produzione di legumi e favorire l'agricolture in 5 villaggi" ( Repubblica Democratica del Congo)
  • CIAI - "Disegniamo un orizzonte" (Palermo)